rectangle ad

CASTROVILLARI (CS): “LO SPORT AUTOMOBILISTICO IN CALABRIA, VOLANO DI SVILUPPO ECONOMICO”

PROTAG

 Nello spirito del tema proprio del Convegno, gli illustri ospiti presenti, svilupperanno svariati aspetti e interessanti problematiche, relative al mondo sportivo Automobilistico locale, con dirette ricadute sullo sport nazionale e internazionale. Nel corso del convegno verranno proiettati su max schermo, foto, filmati e documenti, pertinenti con gli argomenti trattati o relativi ai vari illustri ospiti intervenuti. Tra i quali ricordiamo, la presenza di-:

-Prof. Nino Vaccarella di Palermo, negli anni sessanta e settanta pilota ufficiale della Ferrari e dell’Alfa Romeo, vincitore della 24 Ore di Le Mans del 1964, tre edizioni della Targa Florio,  la Sei ore di Sebring, la 1000 Km del Nurburgring, il Trofeo dei Jolly Hotels, ed altre numerose competizioni internazionali valide per il Mondiale Marche dell’epoca e non; ha corso anche in F.1;

- Sig.ra Margherita Bandini di Milano, vedova del compianto Lorenzo Bandini, pilota ufficiale della Ferrari,  scomparso al Gp di Montrecarlo del 1967;

-Gianfranco Barberio di L.Terme CZ, pilota calabrese fin dagli anni sessanta, vice campione del Mondo classe C2 nel Mondiale Marche anni ottanta; ha corso su tutti i circuiti più importanti del mondo con vetture Alba Ford, Tiga Ford e altri modelli, non disdegnando una costante partecipazione a bordo di Osella e Lucchini soprattutto, in numerose corse nazionali, dove ha conseguito numerose vittorie, soprattutto in circuito;

-Cesare Fiorio di Torino, direttore sportivo della Lancia Rally pluri Campione del Mondo e Direttore Sportivo della Ferrari dopo la scomparsa del Drake;

-Antonio Fuoco di Cariati KR, giovanissimo ed emergente Campione calabrese, ormai da tempo sulla ribalta internazionale e proiettato verso la F.1, nel 2017 impegnato nella categoria GP2 dopo aver disputato grandi stagioni propedeutiche con il kart e formule minori, ivi compresa la GP3 di quest’anno; pilota facente parte del Ferrari Driver Accademy, che proprio in questi giorni è reduce dai test sulla F.1 di Maranello in quel di Abu Dabi;

-Domenico Scola di Cosenza, nipote di un grande nonno come il Lupo della Sila e figlio di altro celebre pilota calabrese come Carlo Scola, fresco vice campione italiano del Campionato Italiano Velocità Montagna 2016, a bordo della sua FA 30 Zytex; un giovane pilota che da più parti viene ormai celebrato per il suo talento di scalatore, come il naturale erede di Nesti, Irlando, Faggioli;

-Simone Iaquinta di Castrovillari CS, figlio d’arte del celebre Rosario, proveniente dal karting, impegnato nel corso del 2016 con ottimi risultati nel campionato monomarca Porsche Carrera Cup, dopo altre stagioni di rilievo precedenti, fatte a bordo di Formule o nel Campionato Italiano Prototipi;

-Nicola Marozzo di Cosenza, ex pilota di F.Indy, oggi impegnato come manager automobilistico;

-Mauro Gentile di Padova, addetto Stampa di Porsche Italia;

-Giuseppe Pitrone di San Pier Niceto (ME), nella vita imprenditore e docente scolastico, con esperienza di pilota karting, noto cultore siciliano di motorismo e studioso di Vincenzo Florio, scrittore di diverse opere tra cui il libro “a Cursa”,  dedicato alla Targa Florio;

-Gian Luigi Picchi di Tivoli (Rm), noto ex pilota, scritto del libro “Motori e Massoneria”;

-Serafino La Delfa di Catania, medico siciliano, Componente del Consiglio Nazionale della Csai;

-Albino Talarico di Catanzaro, giornalista, ideatore e conduttore della trasmissione televisiva Su di Giri; 

In occasione del convegno sono stati inoltrati inviti di partecipazione ai Presidenti AC del sud Italia, alle Scuderie, Team Racing, Club e associazioni sportive, quindi a diversi personaggi e realtà di settore calabresi e nazionali. I quali sono stati oltremodo entusiasti dell’iniziativa, assicurando la loro partecipazione. Tra tutti citiamo -: L’Historic Club Castrovillari,  Lupi della Lucania di Potenza, Mito della Lancia Club di Avellino,  687 di Potenza, Rombo Arcaico di Gravina di Puglia, Giarre Corse di Catania, Sila Racing Team, Cosenza Motorsport, Kronoracing, ed altri ancora.

 Inviti sono stati inoltrati a diverse testate giornalistiche per un’adeguata  copertura mediatica dell’evento, tra cui  la Rai Regionale, le emittenti regionali TEN, RTC Calabria, ARCA Comunication, Gazzetta del Sud, ABM Report, il Quotidiano, riviste di settore  ed altri.

 Per la circostanza del Convegno del 10 dicembre, sono state coinvolte diverse strutture ricettive della zona,  Hotel e strutture di ristorazione e catering, prevedendo di dovere ospitare non meno di 250 persone.

 All’indomani del Convegno, domenica 11 dicembre, si svolgerà una grande manifestazione di Auto d’Epoca denominata “Sulle strade del Magliocco”, valida per il trofeo Franco Minasi, al cui via  ci saranno una parte dei grandi ospiti che hanno partecipato al Convegno.

rectangle ad